Chi siamo

fantarea, un editore digitale dove pubblicare gratis il vostro ebook e venderlo.
fantarea, un editore digitale trasparente che documenta l’interesse suscitato dal vostro ebook.
fantarea, un editore digitale che dà agli autori l’equo compenso senza doverlo richiedere.
fantarea, un editore digitale per pubblicare letture brevi e a puntate a disposizioni di tutti.
fantarea, un editore digitale che vuole dare visibilità a chi, emergente o no, sa scrivere bene.
fantarea, un editore digitale che, mettendo in secondo piano i propri interessi, nel rispetto del proprio regolamento, è disposto a interagire con chi, presente nella distribuzione dell’editoria digitale, è un player garante di qualità e trasparenza.
fantarea, un editore digitale piedistallo di lancio per il vostro successo.

fantarea, un mondo di fantasia dove il sogno naviga sulle onde della realtà al soffio della brezza delle parole di chi vuole esprimere le proprie emozioni e condividerle con chi legge.
fantarea è una visione, le visioni sono simili ai sogni e i sogni nascono da realtà e fantasia.
fantarea era anche un sogno e nasceva nel 2014, germogliato da esperienze accumulate per fare breccia nel mondo della scrittura.
Il “chi siamo” prende qui in buona parte il tono del “chi sono”.

Il sito web di fantarea è il punto di partenza di una nuova meta, una pianta con radici in un lontano passato quando, forse dodicenne, al desiderio manifesto di essere uno scrittore, chi se ne intendeva rispose:
«Dovrai attendere. Scrittori si diventa non prima dei 35 o 40 anni.», che avesse ragione?
I tempi però cambiano e oggi gli emergenti sono già attivi quasi in tenera età. E io che, inoltrato negli anni, oltre a leggere tanto avevo anche scritto, avrei dovuto farmi da parte?
Lo stimolo sempre più vivo di un mondo caotico, interconnesso, dove l’evento dura spesso il guizzo dello spin di un fotone, spingendomi a interagire tramite la narrativa di ogni genere, trovando rifugio in un passato romantico, ha avuto la meglio. Incoraggiato, anzi assillato per anni da una editor professionale (ah le donne! Cosa saremmo senza di loro?), che mi aveva convinto a farla partecipe dei miei scritti e che scontrandosi con termini obsoleti (da decenni l’italiano era una lingua occasionale, di rifugio), con refusi ed errori, non faceva sconti, decisi di vivere l’avventura.
I plichi corposi inviati agli editori, rimasero però lettera morta o si perdettero nel nulla. Una sola Signora Editrice di spessore si è data la briga di apprezzare lo scritto ricevuto adducendo ragioni valide e dettagliate per non poterlo pubblicare. La lettera firmata di suo pugno la considero un cimelio. C’erano i concorsi letterari. Quasi tutti a pagamento, rincorrevano il contributo di partecipazione. Solo uno esente da obolo mi vide arrivare in finale. Da 90, dopo la terza selezione, eravamo rimasti quattro gatti. A me toccò il ruolo del quarto felino. A fonte di ricadute extra, accettai le proposte di apparire sugli scaffali delle librerie se avessi pagato l’editing. Mi ritrovai in vetrine ben guarnite, ignorate da tutti. Nessun editore o pseudo-editore, si è poi presa la briga di farmi conoscere l’impatto del mio scartafaccio, chiamato opera per rispetto al political correct o alla megalomania. Onesto e innegabile perché prodotto ottenuto “operando” ma insignificante.
A questo punto saltando sulla mia ombra, ho dato vita a fantarea nel 2014.

Chi siamo, cosa diciamo oggi quelli di una fantarea rimessa a nuovo?
Cavalcare Pegaso o l’unicorno, calpestare sentieri tra boschi e colline, fare vivere eventi vissuti o sognati, dare sfogo al proprio flusso emotivo con racconti, romanzi, avventure immaginate o nate dal vero, dove riso e pianto, gioia e tristezza, amore e odio vanno mano nella mano, immergersi nel grigio intriso di droghe e crimini, esplorare orizzonti e mondi sconosciuti, questo e molto di più è il mondo di fantarea e dei suoi autori.
Partecipate e alimentate le vostre emozioni.

We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.